Perché conviene fare transazioni con i bitcoin

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire perché conviene fare transazioni con i bitcoin, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo ogni dettaglio utile su queste monete digitali che stanno spopolando sempre di più tra le persone.

Bitcoin: cosa sono

I bitcoin sono delle valute virtuali che vengono denominate anche criptovalute. Si tratta di una moneta digitale che ha dato il via ad un vero e proprio fenomeno digitale che ha spopolato sul web. Gli utenti di Internet hanno potuto così usare una moneta alternativa grazie al nuovo valore che assumevano i bitcoin.

I bitcoin sono nati nel 2009 da parte di un gruppo di hacker anonimi, sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto, che avevano le intenzioni di dare vita ad una valuta decentralizzata che non avesse alcun collegamento con le banche. Infatti la criptovaluta è ancora oggi caratterizzata da una certa indipendenza dal sistema bancario e funziona tramite una tecnologia blockchain.

Con una criptovalute, tra cui i bitcoin, si possono effettuare transazioni e fare acquisti senza l’uso di sistemi di pagamento centralizzati. Al loro posto vengono usate delle firme digitali. Nel mondo delle criptovalute, un ruolo fondamentale è ricoperto dai miners, ossia degli utenti che creano i blocchi di criptovalute dai propri computer. In cambio del loro lavoro, i miners vengono pagati in bitcoin.

Le caratteristiche

Il bitcoin, come abbiamo già specificato, è una criptovaluta inserita in un sistema di pagamento virtuale. In realtà i bitcoin non vanno considerati una una moneta, bensì come una riserva di valore molto volatile. Il bitcoin non è legato ad un ente centrale, come la banca, né a meccanismi finanziari particolari. Infatti il valore del bitcoin è determinato solo dalla domanda e dall’offerta.

Il bitcoin adopera un database che si distribuisce tra i nodi della rete che monitorano tutti i movimenti usando la crittografia per gli aspetti funzionali. Quando si usano queste criptovalute, per salvare i propri dati basta usare un computer o uno smartphone. I bitcoin vengono conservati all’interno dei wallet, ossia dei portafogli digitali tenuti da terze persone, come delle banche.

I bitcoin sono legati al modello peer-to-peer. Questo significa che non vi è un ente centrale e che i nodi non hanno una gerarchia, tutti sono paritari. 

Blockchain: cos’è

Abbiamo nominato nei paragrafi precedenti la blockchain, ma scopriamo meglio di cosa si tratta. La blockchain è una nuova tecnologia, una vera e propria rivoluzione del XXI secolo che significa letteralmente “catena a blocchi”. Si tratta di un grande registro digitale che mette insieme i vari blocchi. Ogni volta che i miners creano un nuovo segmento, questo si inserisce al termine della catena.

La blockchain consente di monitorare anche tutte le transazioni delle criptovalute ma serve anche a controllare da dove viene un prodotto alimentare per la certificazione. Ciascuno può entrare nella blockchain è analizzare le novità. Questo porta tale sistema ad essere riconosciuto come un metodo particolarmente democratico e decentralizzato.

Ad ogni nuova transazione si dà origine ad un nuovo blocco di dati, validato da tutti gli utenti, ossia dai pc collegati a tale catena. La crittografia è invece il sistema che garantisce la sicurezza di tutte le operazioni e conservare i dati sensibili degli utenti.

Come si creano i bitcoin

Per capire a fondo qual è il funzionamento dei bitcoin e perché conviene fare transazioni con queste criptovalute, è fondamentale capire anche come vengono create queste monete digitali. I nuovi segmenti di bitcoin che vengono aggiunti a quelli già esistenti vengono creati attraverso il sistema di mining.

Il mining ha come base la decentralizzazione e anche la competitività. I miner che effettuano questa operazione sono degli utenti che mettono a disposizione i loro pc con una potenza di calcolo davvero enorme per produrre i nuovi blocchi. Quando i miner creano nuovi bitcoin vengono ricompensati tramite criptovalute.

Tuttavia è opportuno notare che più aumenta il numero di utenti nella rete e più è difficile creare dei profitti con i bitcoin.

Perché conviene fare transazioni con bitcoin: vantaggi e svantaggi

Ma allora quali sono gli aspetti positivi di usare i bitcoin, e quali invece quelli negativi? Dopo aver passato in rassegna le origini e le caratteristiche di queste criptovalute, sarà importante capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi dei bitcoin per capire perché conviene fare transazioni con le monete digitali.

Con i bitcoin si stabilisce una vera e propria libertà di pagamento, anche se non si sono ancora affermati sulle classiche monete. Infatti sarà possibile inviare e ricevere denaro in qualsiasi somma. Inoltre, tra i vantaggi, bisogna specificare che il tasso delle transazioni è davvero minimo. Inoltre è da riconoscere una sicurezza assoluta del wallet e delle transazioni grazie alla crittografia applicata sul sistema. Ma bisogna fare molta attenzione qualora si perdessero le credenziali del proprio portafoglio digitale.

Tra i suoi punti a sfavore, occorre invece specificare che i bitcoin sono ancora poco diffusi e per tale motivo non vengono ancora accettati per ogni tipologia di pagamento. Inoltre hanno una forte oscillazione di valore. In poche ore infatti potrebbero perdere o aumentare del loro valore, quindi potrebbero esserci perdite o guadagni.

Perché conviene fare transazioni con bitcoin

Ma allora, perché conviene davvero fare transazioni con i bitcoin e fare investimenti? Investire in queste monete digitali significa sempre contemplare un margine di rischio ma se si conosce al meglio il mercato allora si avranno delle possibilità di guadagno. Nel futuro le transazioni con i bitcoin saranno ancora più convenienti perché il database si affermerà sempre di più e anche la stessa moneta si diffonderà tra le persone diventando più affidabile agli occhi degli scettici.

Ma ad oggi conviene ancora fare transazioni in bitcoin perché tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021 la criptovaluta è cresciuta di molto. Non ha mai perso il suo interesse e continua ad attirare molti investitori. Inoltre i bitcoin sono considerati come un bene rifugio in un periodo di incertezza dei mercati finanziari.

Fare transazioni con i bitcoin conviene perché si tratta di un sistema veloce. Quando si riceve un finanziamento da una banca occorre aspettare del tempo prima di avere quei soldi. Le transazioni dei bitcoin invece sono molto rapide se non addirittura istantanee. Non serve una conferma e quindi chi riceve i BTC si assume anche il rischio di accettare un’operazione ancora non confermata. Altrimenti bisogna aspettare qualche minuto per la conferma. Ma al di là di ciò si tratta di transazioni molto rapide. Le operazioni sono anche molto economiche e non serve pagare commissioni.

Altri punti a favore: perché conviene fare transazioni con bitcoin

Occorre anche precisare che nessuno può prendere i Bitcoin di un utente. Infatti, proprio per il suo carattere decentrato, non c’è il rischio che chi si trova all’apice della piramide scelga di ritirare tutti i beni. I bitcoin sono dei singoli utenti e non ci sono controlli da parte di terzi. Lo Stato non può portarli via, né le banche.

Anche le informazioni e i dati personali degli utenti sono al sicuro e non possono essere rubati da nessuno. Le transazioni dei bitcoin sono molto convenienti su questo versante perché non richiedono di fornire informazioni personali. Esistono invece due chiavi, una privata e una pubblica, ossia l’indirizzo bitcoin. Inoltre i bitcoin non generano inflazione, gli utenti possono restare anonimi durante le transazioni.

Insomma, fare transazioni con i bitcoin conviene perché si tratta di una moneta ancora nuova che però avrà ancora grande successo nei temi a venire.