Bitcoin e Ethereum: qual è la differenza? Informazioni utili, guida completa

345

Indice dei contenuti

Nel mondo delle criptovalute, nonostante la grande notorietà dei bitcoin, ovvero la prima criptovaluta digitale nata nel 2009, si fanno sempre più strada anche altre tipologie di criptovalute. Tra queste ad esempio troviamo la cosiddetta Ethereum. Si tratta di una valuta virtuale che ha molte differenze rispetto al tradizionale bitcoin. Tuttavia, non ha nemmeno nulla da invidiare alla prima criptovaluta digitale.

Oggi sono sempre di più le persone che sono indecise su quali tipologie di criptovalute investire e a quali affidarsi. C’è molta confusione infatti tra i trader che sentono parlare di Ethereum e di bitcoin. Vediamo allora nel dettaglio di che cosa si tratta e quali sono le principali differenze tra queste due criptovalute.

Bitcoin ed ethereum: tutte le info

Il bitcoin al giorno d’oggi è considerato chiaramente come la criptovaluta più conosciuta a livello mondiale. Tuttavia, al giorno d’oggi anche altre criptovalute simili stanno lentamente entrando all’interno del mondo dell’on-line. Questo potrebbe fare in modo che il bitcoin possa iniziare a perdere valore e notorietà. Una delle criptovalute infatti al giorno d’oggi più recenti che si è aggiunta all’elenco, ovvero la valuta digitale ufficiale di ethereum, anche a pochi anni di distanza dalla sua nascita. Questa criptovaluta è stata soggetta ad una crescita eccezionale per quanto riguarda la capitalizzazione e il suo valore di mercato.

Anche la Microsoft di recente si è interessata al mondo dell’ethereum, per poter usufruire dei servizi a imprese e istituzioni finanziarie. È questo uno dei motivi principali che ha permesso la crescente popolarità e la notorietà di ethereum, oltre al suo costante confronto con il bitcoin. È la piattaforma software decentralizzata che permette di creare delle applicazioni distribuite senza alcun tipo di interferenza da parte di banche e istituzioni finanziarie.

Oltre ad essere però una semplice piattaforma software, ethereum è anche un vero e proprio linguaggio di programmazione. Questo linguaggio viene impiegato infatti dalle blockchain per aiutare gli sviluppatori a creare delle applicazioni distribuite. Nonostante le piccole somiglianze tra queste due criptovalute, oggi esistono però delle differenze tra gli ethereum e i bitcoin.

Differenze tra bitcoin ed ethereum: tempi di creazione e somme investibili

Tra le principali differenze che oggi si possono trovare tra gli ethereum e i bitcoin troviamo le seguenti. Una delle principali differenze riguarda sicuramente il tempo di creazione di un blocco. Questo tempo di creazione per il bitcoin è di circa 10 minuti, per ethereum invece è di pochi secondi, di solito non oltre una decina. Questo ha una conseguenza particolare; se da una parte infatti le transazioni bitcoin richiedono normalmente alcuni minuti per poter essere processate, quelle che vengono effettuate invece con ethereum vengono processate in modo praticamente immediato e in pochi secondi. Questo rappresenta naturalmente un buon vantaggio per chi utilizza ethereum rispetto al classico bitcoin.

Ethereum è una criptovaluta che possiede un modello economico diverso rispetto a quello che si trova alla base dell’uso e del funzionamento del bitcoin. I compensi per la creazione di un blocco sulla blockchain in media vengono dimezzati ogni 4 anni. Al contrario, ethereum rilascia la stessa quantità di dati. Così, la sua valuta ogni anno è disponibile all’infinito.

Questo è un aspetto che va a vantaggio sicuramente dell’ethereum. Significa quindi che le persone hanno la possibilità di investire delle somme di capitale particolarmente elevate rispetto a quello che succede invece con i bitcoin in cui invece ci sono dei limiti precisi che occorre rispettare.

Linguaggio di programmazione e algoritmi

Ethereum fa uso di un linguaggio di programmazione e di un codice interno grazie al quale possono essere calcolati gli interessi e le varie spese. In questo modo, ha la possibilità di fornire dei dati sufficienti per un determinato periodo di tempo. Il linguaggio di programmazione è una delle differenze principali degli ethereum rispetto al bitcoin. Queste due criptovalute al giorno d’oggi fanno uso di alcuni algoritmi, come quelli cosiddetti di hash.

Il bitcoin fa uso di un algoritmo che permette di produrre un numero in formato esadecimale. Al contrario, ethereum utilizza l’algoritmo ethash. A queste differenze bisogna anche aggiungere il fatto che la criptovaluta ethereum utilizza un protocollo ghost. Questo protocollo ha lo scopo di impedire l’utilizzo dei centri di estrazione di valuta centralizzati. Il bitcoin utilizza ancora il concetto di mining. Grazie a questo concetto, si possono creare delle nuove società basate su una tecnologia moderna e all’avanguardia.

Pagamento delle transazioni e crowfunding

Tra le altre differenze che sono presenti al giorno d’oggi tra ethereum e bitcoin troviamo anche quelle relative al pagamento delle transazioni e al crowfunding. Ethereum è una criptovaluta che possiede un metodo per pagare le transazioni diverso rispetto a quello del bitcoin. Il pagamento di questa transazione avviene in funzione della complessità computazionale. Altri fattori che possono avere un’influenza da questo punto di vista riguardano la larghezza di banda e anche le diverse esigenze di archiviazione.

Le transazioni di bitcoin hanno lo stesso costo tra di loro. Questo costo viene definito gas. Nell’ethereum invece queste transazioni avvengono in blocco. Al contrario, nei bitcoin il costo è limitato dalla dimensione del blocco stesso. Un’altra differenza tra queste due criptovalute riguarda anche la modalità con la quale si sono fatti strada nel mercato on-line. Ethereum infatti è una criptovaluta nata principalmente dal crowfunding. Al contrario, il bitcoin è arrivato direttamente sul mercato si è fatto strada da solo, con il passare del tempo.

Quale criptovaluta scegliere?

Una volta visti e considerati tutti i vantaggi e gli svantaggi dei bitcoin e degli ethereum, occorre capire quindi quale criptovaluta potrebbe fare meglio al caso nostro. Al momento, naturalmente, il bitcoin ha un valore molto più elevato rispetto a quello dell’ethereum anche se ethereum ha una crescita maggiore. Sono molte le persone che si chiedono se ethereum un giorno sarà in grado di superare il bitcoin. Naturalmente, è una domanda che è importante porsi ma a cui è difficile dare una risposta certa e sicura.

Specialmente negli ultimi anni, ethereum ha visto una crescita esponenziale e particolarmente elevata. Tuttavia, il bitcoin rimane ancora oggi la criptovaluta più conosciuta e popolare, oltre che quella più utilizzata in generale. Anche se da una parte il prezzo di ethereum ha raggiunto i suoi massimi livelli contro il bitcoin, è anche vero che non ho avuto l’impatto aspettato sulla quotazione del bitcoin. Anche se la domanda di ethereum è destinata a crescere con il tempo, potrebbe non essere in grado di sostenere una crescita continua, soprattutto nel lungo periodo.

Il bitcoin è ancora oggi la criptovaluta più utilizzata e apprezzata in generale. È considerata anche come quella più sicura ed è quindi proprio per questo motivo un concorrente molto difficile da sconfiggere. L’utilizzo dei bitcoin e degli ethereum prevede naturalmente degli scopi di uso diversi in base alle singole situazioni. Il bitcoin è una valuta digitale considerata mediamente stabile. Al contrario, ethereum potrebbe essere considerata una criptovaluta più instabile e meno sicura. Allo stesso tempo. però, mira a realizzare un progetto informatico più esteso.

Alcuni consigli di scelta

Nella scelta tra gli ethereum e i bitcoin, occorre prendere in considerazione naturalmente le proprie intenzioni di utilizzo della criptovaluta e la tipologia di uso che intendiamo farne. Se non siamo amanti del rischio e desideriamo optare per una criptovaluta più sicura, allora i bitcoin sono quelli che fanno al caso nostro. Sono considerati infatti al giorno d’oggi come la criptovaluta più sicura in generale. Al contrario, se non siamo alle prime armi e desideriamo incrementare notevolmente i nostri investimenti, allora investire in un campo nuovo come quello degli ethereum può essere sicuramente più vantaggioso, soprattutto lungo termine.

Articolo precedenteNon citare prodotti specifici
Articolo successivoNon citare prodotti specifici
Marco Piredda
Fin da piccolo la scrittura è stata per me un rifugio e una passione. Adesso è diventata il mio lavoro. Sempre attento a quello che scrivo e a come lo scrivo, ho avuto la possibilità di crescere professionalmente nel mondo delle parole, ma senza dimenticare il motivo per cui ho iniziato a scrivere: non solo amore ma autentica necessità. Mi interessa scrivere soprattutto su argomenti di economia e finanza.