Acquisti con bitcoin: quanto è difficile? Come fare per semplificare le operazioni

Indice dei contenuti

Se vuoi scoprire come fare gli acquisti in bitcoin, sei nel posto giusto. In questa guida ti spiegheremo quanto è difficile comprare qualcosa con queste criptovalute.

Bitcoin: cosa sono

I bitcoin sono delle criptovalute tra le più usate tra le valute digitali. Sono nate nel 2008 per volere di un gruppo di hacker che agivano sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Sono delle monete che non hanno nulla a che vedere con i soldi fisici che abbiamo in mente. La loro valuta inoltre è volatile e può oscillare in base agli andamenti del mercato. Infatti investire in bitcoin può significare sia un grande guadagno che una brusca perdita.

Il carattere principale dei bitcoin è la loro decentralizzazione. Infatti i bitcoin non sono legati ad un ente centrale che li controlla, come le banche. Il loro valore è determinato dal rapporto che c’è tra domanda ed offerta e si poggia su un database distribuito tra i nodi della rete.

Con i bitcoin si potranno fare varie operazioni: dagli acquisti alle transazioni, fino alle conversioni e agli investimenti. Esiste una crittografia che metterà ogni operazione in sicurezza. Ciascun utente della piattaforma, la blockchain, potrà gestire un proprio wallet, ossia un portafoglio digitale, dove conservare tutti i propri bitcoin. Per accedere, basta usare un computer oppure uno smartphone. Ogni wallet ha un suo codice identificativo composto di caratteri alfanumerici.

Blockchain: cos’è

La blockchain è una tecnologia rivoluzionaria e significa letteralmente “catena di blocchi”. È un grande registro digitale dove troviamo blocchi di bitcoin. Quando viene creato un nuovo segmento di bitcoin, questo va ad aggiungersi a quelli già esistenti nella catena. La blockchain è aperta a tutti quindi ciascun utente potrà accedervi per monitorare i blocchi, ma nessuno potrà modificarli.

Infatti la blockchain servirà principalmente a verificare tutte le transazioni per evitare frodi. Questo significa che si potrà valutare l’origine dei prodotti e si potrà aggiungere anche un nuovo blocco per modificarne uno esistente.

Ogni volta che avviene una nuova transazione, si originano dei dati e questi vengono subito verificati per essere validati. Esiste una crittografia a cui vengono affidate tutte le informazioni presenti sulla piattaforma e serve per tenere tutto in sicurezza.

Come si creano nuovi bitcoin

Per creare nuovi bitcoin si usa il mining. Si tratta di un procedimento che si basa sempre sulla decentralizzazione e viene effettuato da chi mette a disposizione la potenza di calcolo dei propri pc, ossia i miner.

I miner minano bitcoin, ricevono dei bitcoin come ricompensa e validano le operazioni. Il protocollo di ciascun creatore poi creerà i nuovi bitcoin quando aumenteranno gli utenti che si trovano in rete. Tuttavia ad influenzare la creazione di nuovi bitcoin non sono i miner, il tutto dipende dal numero di utenti e dal rapporto tra domanda e offerta.

Vantaggi e svantaggi degli acquisti con i bitcoin

Fare gli acquisti con i bitcoin è possibile. Sono molti i vantaggi e alcuni gli svantaggi che possiamo segnalare. Occorre dire sin dal principio che i bitcoin non sono ancora molto diffusi e difficilmente andranno a sostituire la moneta tradizionale. Tuttavia, fare gli acquisti con i bitcoin comporta una grande libertà di pagamento mai vista prima. Sarà infatti possibile fare degli acquisti in modo molto rapido senza avere dei vincoli di tempo o di lontananza geografica. Inoltre i costi di commissione sono quasi nulli.

Inoltre fare acquisti con i bitcoin è molto sicuro grazie alla presenza della crittografia. I portafogli digitali, ossia i wallet, sono molto sicuri anch’essi. Ma bisogna fare attenzione a non perdere le chiavi di accesso e a non cederle ad altri. Tra gli svantaggi dei bitcoin occorre dire che queste criptovalute non possono essere usate per gli acquisti di tutti i giorni. Inoltre i bitcoin hanno un’oscillazione del loro valore imprevedibile.

Quali acquisti fare con i bitcoin

Ma quali acquisti si possono fare con i bitcoin? Queste criptovalute ci consentono di comprare sia dei beni che dei servizi.  In realtà il tutto dipende da quante realtà accettano questo sistema di pagamento. Infatti sono ancora molti i settori chiusi agli acquisti con i bitcoin, a favore di un pagamento tradizionale con le banconote. Tuttavia, in Italia le attività commerciali che accettano i pagamenti con le criptovalute stanno crescendo sempre di più.

Si potranno installare anche delle apposite applicazioni che individuano tutti i luoghi dove si può pagare con i bitcoin. Comunque troviamo gran parte delle possibilità di acquisto online. Infatti sono diversi i marketplace o gli e-commerce che consentono i pagamenti con bitcoin.

Oltre ai beni e ai prodotti fisici sarà possibile usare i bitcoin anche per gli acquisti di servizi. Ad esempio in alcuni casi sarà possibile comprare dei videogiochi, della musica, dei film o delle app. Occorre sapere che esistono anche molte possibilità per fare delle donazioni alle associazioni usando i bitcoin.

Come convertire bitcoin in euro per fare acquisti

Qualora non si riuscisse a fare degli acquisti con i bitcoin, allora sarà indispensabile fare la conversione della criptovaluta in euro. Infatti si potrà convertire la moneta elettronica in euro qualora si volessero trasformare i propri guadagni e usarli normalmente.

Per convertire i bitcoin in euro si potrà andare su alcuni siti di scambio, ossia gli exchange. Per pagare la valuta sarà comunque inevitabile che vi siano dei costi di commissione. Molte piattaforme sono facili ed intuitive e accettano non solo i bitcoin, ma anche altre criptovalute.

Oltre a convertire i bitcoin, in alcuni casi si potranno trasferire anche su un conto bancario, in questi casi il costo di commissione sarà di poco più alto.

Gli acquisti che non si possono fare i con i bitcoin

Ovviamente ci sono anche alcuni acquisti che non potranno essere fatti con i bitcoin. Infatti con queste criptovalute non si potrà pagare tutto, ci sono piccoli beni o servizi che resteranno fuori dal giro d’azione.

Tra questi, l’acquisto di oggetti o servizi per la vita quotidiana, come i caffè al bar o altri oggetti. Infatti di solito sono proprio queste piccole spese a non poter essere fatte con i bitcoin. Infatti la transazione di pagamento a volte ha dei costi e non conviene pertanto per piccoli acquisti.